Dimagrire 10 kg, che dieta attuare e cosa fare

Dimagrire 10 kg o mantenere il peso raggiunto? Ormai con le nuove diete questa domanda è inutile, la dieta del Supermetabolismo consente il suo mantenimento.

Dimagrire 10 kg e mantenere il peso raggiunto

Le fasi della dieta del Supermetabolismo non sono solamente tre, c’è infatti una quarta fase, quella che le persone devono dedicare al mantenimento dei risultati raggiunti in meno di un mese, quest’ultimo è infatti il tempo necessario alla dieta che è stata illustrata anche precedentemente.

Conservare il peso forma raggiunto prevede un ulteriore sforzo ma di certo consente di non dover tornare sui propri passi e garantisce anche la qualità di questa dieta specifica.

Le Tre regole del Mantenimento del peso forma

Dimagrire 10 kg attraverso la dieta del Supermetabolismo prevede nella fase successiva al risultato raggiunto tre regole o punti da prendere in considerazione per mantenere il peso forma raggiunto

Tra le prime misure che si possono adottare per mantenere il peso raggiunto, vi è l’integrazione di un alimento che durante la dieta veniva proibito, esempi sono:

  • pane
  • caffè
  • the
  • pasta
  • latticini
  • alimenti confezionati
  • zuccheri raffinati
  • alcool

Questa però sarà una prova, infatti se si crea gonfiore o pesantezza, l’alimento o il componente integrato in precedenza andrà nuovamente sospeso a favore di un altro degli elementi sopra esposti, infatti la procedura non prevede che torniate alla dieta applicata in precedenza, sarebbe dannoso e non è consigliato.

Altro passo (regola N°2) è quello di non seguire più l’obbligo di limitazione di grassi e proteine come prevedevano le prime tre fasi della dieta in oggetto. Potete aumentarne la dose e spaziare tra verdure, frutta o sole proteine, questo vale per gli spuntini, ricordiamo infatti che la dieta del Supermetabolismo si compone di 5 pasti di cui due sono spuntini e gli altri tre sono colazione, pranzo e cena.

Per i vari pasti inoltre si potrà arrivati in questa 4a fase della dieta, spaziare tra gli alimenti delle fasi precedenti, quindi non sarete obbligati a mangiare a pranzo determinati cibi ma potrete mangiare quelli che nelle fasi 1,2 e 3 mangiavate a cena ad esempio.

Queste le tre regole o consigli, a seguire illustreremo le critiche e i commenti che sono stati rivolti a questo regime alimentare.

Dieta del Supermetabolismo: Le critiche

Una delle critiche più costanti per questa dieta è quella secondo cui l’esclusione di alimenti come pane, caffè, tè, pasta, latticini, cibi e zuccheri raffinati, non permette una durata più lunga di quella che è appunto di meno di un mese, visto che questi ingredienti e alimenti per coloro che consumano grandi quantità di carboidrati, si rivelerebbe dannosa per la salute e il benessere generale.

Quindi la dieta non può andare bene per tutte e tutti ma solo per chi ha un consumo di carboidrati non eccessivo e che può svolgere questa dieta con serenità.

Un altra critica è quella secondo cui il mantenimento del peso non sia del tutto valido, infatti esperti di diete dicono che una dieta corretta è quella che per l’intero arco della vita permette di mantenere standard di un certo tipo e il peso forma idoneo, mentre le variazioni sarebbero un campanello di allarme proprio perché rappresentano dei cambiamenti nel regime alimentare.